martedì, ottobre 24, 2017

Guida alla serie A…Roma: il semaforo della rosa

Florenzi, semaforo verde per lui nella Roma

Questo è il nostro giudizio sui giocatori della Roma in ottica fantacalcio: questa pagina verrà costantemente aggiornata fino a fine mercato con l’aggiunta dei nuovi acquisti e l’eliminazione dei giocatori ceduti.

SEMAFORO VERDE
FLORENZI (CENTROCAMPISTA): Un vero e proprio jolly. Dovunque venga schierato, da terzino, interno o esterno d’attacco, fa la differenza. Giocatore che dà sempre il massimo.
ULTIMA STAGIONE: 35 presenze, 5 reti, 9 ammonizioni

NAINGOLLAN (CENTROCAMPISTA): Unico leader di una squadra pericolosamente a corto di carattere. Ora che ha imparato anche ad inserirsi senza palla, diventa conveniente al fantacalcio non solo per la stratosferica media voto.
ULTIMA STAGIONE: 35 presenze, 5 reti, 10 ammonizioni

PJANIC (CENTROCAMPISTA): Non è riuscito ancora a esplodere definitivamente e questo fa venire l’amaro in bocca, viste le doti tecniche che possiede. Quando è in giornata, però, è immarcabile. Speriamo che quest’anno migliori ulteriormente i propri numeri.
ULTIMA STAGIONE: 34 presenze, 5 reti, 9 ammonizioni

DESTRO (ATTACCANTE): Lo mettiamo tra i giocatori che convengono, perchè ormai sembra fatta con il Bologna, dove potrebbe arrivare senza problemi in doppia cifra. Ovvio che, se saltasse tutto e, dovesse malauguratamente rimanere a Roma, cambierebbe tutto.
ULTIMA STAGIONE: 16 presenze, 5 reti, 3 ammonizioni
Da gennaio, Milan, 15 presenze, 3 reti, 2 ammonizioni

SALAH (ATTACCANTE/TREQUARTISTA): Nei primi sei mesi con la Fiorentina ha fatto sfracelli. Anche nella Roma sarà un valore aggiunto. Anche se è quotato attaccante e non più centrocampista, la sua convenienza rimane alta, anche perchè ha i numeri per arrivare in doppia cifra..
ULTIMA STAGIONE: Chelsea (Inghilterra) – 3 presenze
Da gennaio, Fiorentina – 16 presenze, 6 reti

SEMAFORO GIALLO
DE SANCTIS (PORTIERE): Meglio lui a 50 anni che Szczesny. Per noi rimane lui il titolare. Siamo convinti che alla fine, anche Garcìa se ne renderà conto, ma, il fatto che ora ci sia incertezza, ci spinge a metterlo in bilico.
ULTIMA STAGIONE: 35 presenze, -26 reti, 1 ammonizione

CASTAN (DIFENSORE): Molto sottovalutato, ma giocatore di sicura affidabilità. Il problema è che è stato fermo un anno e non per un problema di poco conto. Riuscirà a tornare quello pre operazione? Questa è la domanda da porsi.
ULTIMA STAGIONE: 1 presenza

MANOLAS (DIFENSORE): Primo anno senza squilli. Giocatore bravino, ma non da squadra che punta allo scudetto e, perdipiù è “fumantino” e spesso distratto. La speranza è che, con Castan al fianco, riesca a migliorare.
ULTIMA STAGIONE: 30 presenze, 5 ammonizioni, 2 espulsioni

TOROSIDIS (DIFENSORE): Sugli esterni rimane il più affidabile della truppa giallorossa. Il problema è che non è un fenomeno e spesso, va nel pallone anche lui. Inoltre, rimane una riserva.
ULTIMA STAGIONE: 20 presenze, 2 reti, 9 ammonizioni, 1 espulsione

KEITA (CENTROCAMPISTA): Ha esperienza e classe, ma anche una certa età. Non giocherà tutte le partite e potrebbe pagare dazio in termine di dinamismo.
ULTIMA STAGIONE: 26 presenze, 2 reti, 3 ammonizioni, 1 espulsione

STROOTMAN (CENTROCAMPISTA): L’infortunio subìto lo scorso anno continua a tormentarlo. Si crede possa tornare ad ottobre-novembre. Sarà vero? Rischia di fare la fine di Giuseppe Rossi…
ULTIMA STAGIONE: 6 presenze, 1 ammonizione

DZEKO (ATTACCANTE): Noi abbiamo dei dubbi su di lui, perchè c’è un dato che colpisce nel suo score: in dodici anni di carriera solo tre volte ha superato le 14 reti in campionato e solo due è andato oltre le 20. Insomma, il suo score in campionato è quello di un attaccante medio, non di uno che fa la differenza. Ciononostante, va detto, che il gioco di Garcìa potrebbe dargli molti palloni da buttare dentro. Per noi, però, rimane un’incognita.
ULTIMA STAGIONE: Manchester City (Inghilterra) – 22 presenze, 4 reti, 1 ammonizione

ITURBE (TREQUARTISTA/ATTACCANTE): A nostro giudizio è la prima, vera alternativa al duo Iago-Salah sulle fasce. SE la sfortuna lo lascia stare e lui ci mette la volontà, può avere il suo spazio e togliersi delle soddisfazioni.
ULTIMA STAGIONE: 27 presenze, 2 reti, 4 ammonizioni

LJAJIC (ATTACCANTE/TREQUARTISTA): Gli conviene andare via, perchè quest’anno avrà più difficoltà a giocare, soprattutto perchè continua ad essere di una discontinuità imbarazzante.
ULTIMA STAGIONE: 32 presenze, 8 reti, 2 ammonizioni

SEMAFORO ROSSO
SZCZESNY (PORTIERE): Pericolo pubblico numero uno per la difesa della Roma. Totalmente incapace nelle uscite, tremebondo nei tiri da fuori, il polacco si candida ad essere l’erede di Goicoechea. Unica dote: la reattività in area piccola. Se la Roma vuole coltivare qualche ambizione l’ex Arsenal deve fare la riserva a De Sanctis.>
ULTIMA STAGIONE: Arsenal (Inghilterra) – 17 presenze, -21 reti, 1 ammonizione

COLE (DIFENSORE): Ormai ex giocatore. Troppo poco professionale e troppi errori durante il match.
ULTIMA STAGIONE: 11 presenze, 2 ammonizioni

MAICON (DIFENSORE): Tra cali di forma ed infortuni ormai è ai margini della squadra.
ULTIMA STAGIONE: 14 presenze, 1 rete, 3 ammonizioni

RUDIGER (DIFENSORE): Altro colpo “sballato” di Sabatini. Mediocre difensore titolare di una squadra che, negli ultimi tre anni, ha subito 177 gol. Giocatore fisico, ma che, dal punto di vista tattico, nel nostro campionato prende lezioni anche in serie B. Si prevedono valanghe di cartellini.
ULTIMA STAGIONE: Stoccarda (Germania) – 19 presenze, 2 ammonizioni

DE ROSSI (CENTROCAMPISTA): il suo limite è la totale mancanza di personalità. Troppe volte, con la squadra in difficoltà, finisce per perdere la testa, facendosi buttare fuori o giocando gare penose. Non vale la pena puntarci anche perchè i bonus ormai sono una rarità.
ULTIMA STAGIONE: 26 presenze, 2 reti, 12 ammonizioni, 1 espulsione

PAREDES (CENTROCAMPISTA): Giocatore interessante, ma deve crescere in personalità e a livello tattico. In questo momento parte dietro ed è difficile che riesca a recuperare in tempi brevi.
ULTIMA STAGIONE: 10 presenze, 1 rete, 2 ammonizioni

UCAN (CENTROCAMPISTA): Semplicemente inutile. Garcìa pare non vederlo e lui non sembra avere le qualità per provare a fargli cambiare idea. Deve andare a giocare con continuità e maturare parecchio.
ULTIMA STAGIONE: 4 presenze, 1 ammonizione

GERVINHO (ATTACCANTE/TREQUARTISTA): Solo Garcìa crede ancora in lui. Meno goleador e tecnico di Salah, meno disposto al sacrificio e “tattico” di Iago, solo un atto masochistico può portare il tecnico francese a preferirlo ad uno degli altri due. Se ciò accadesse, preparatevi alle solite accelerazioni con assist e ai soliti obbrobri sotto porta. Le sue quotazioni sono in netto calo.
ULTIMA STAGIONE: 21 presenze, 2 reti, 1 ammonizione

IBARBO (ATTACCANTE/TREQUARTISTA): Più centrometrista che giocatore, non è mai riuscito ad imporsi ed è difficile che ci riesca in una squadra con una concorrenza davvero agguerrita.
ULTIMA STAGIONE: Cagliari – 13 presenze, 2 reti, 4 ammonizioni, 1 espulsione
Da gennaio, Roma – 10 presenze, 1 ammonizione

TOTTI (ATTACCANTE): E’ vero, è un’eresia metterlo tra i giocatori che non convengono, ma in doppia cifra non ci arriva più e anche le presenze, con l’arrivo di Dzeko, rischiano di diminuire in modo drastico.
ULTIMA STAGIONE: 27 presenze, 8 reti, 5 ammonizioni

LA SORPRESA
IAGO (ATTACCANTE/TREQUARTISTA): In molti si chiedono se lo spagnolo riuscirà a ripetere la strepitosa scorsa stagione. Per noi può farcela perchè ha doti tecniche e personalità. La cosa importante è che Garcìa non lo ingabbi sulla fascia, ma gli dia la possibilità di svariare, perchè l’imprevedibilità è la sua vera forza.>
ULTIMA STAGIONE: Genoa – 32 presenze, 13 reti, 6 ammonizioni

ALTRI GIOCATORI
LOBONT (PORTIERE)[articolo letto 14 volte]

The post Guida alla serie A…Roma: il semaforo della rosa appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Serie B trentesima giornata: probabili formazioni

probabili formazioni: Sansone, titolare in Varese-Bologna

Tutte le probabili formazioni della trentesima giornata di serie B.

Catania-Spezia (7 marzo, ore 15): probabili formazioni
CATANIA: (3-4-1-2) – Gillet; Ceccarelli, Capuano; Del Prete, Rinaudo, Escalante, Mazzotta; Rosina; Calaiò, Maniero. Allenatore: Marcolin.
Indisponibili: Anania, Almiròn, Gyomber,Martinho, Calaiò, Coppola.
SPEZIA: (4-2-3-1) - Chichizola; Milod, Datkovic, Piccolo; Migliore; Brezovec, Juande; Situm, Bakic, Catellani; Giannetti. Allenatore: Bjelica.
Indisponibili: Gagliardini, Acampora, Ceccaroni, Ciurria, De Las Cuevas, Nenè.

Crotone-Trapani (7 marzo, ore 15): probabili formazioni
CROTONE: (4-3-3) - Cordaz; Balasa, Cllaiton, Gigli, Martella; Matute, Suciu, Salzano; Stoian, Torregrossa, Ciano. Allenatore: Drago.
Indisponibili: nessuno.
TRAPANI: (4-4-2) - Marcone; Perticone, Caldara, Terlizzi, Lo Bue; Feola, Barillà, Falco, Nadarevic; Abate, Curiale. Allenatore: Boscaglia.
Indisponibili: Scozzarella, Citro, Vidanov, Basso, Ciaramitaro, Gomis.

Latina-Carpi (7 marzo, ore 15): probabili formazioni
LATINA: (4-3-3) - Di Gennaro, Angelo, Brosco, Dellafiore, Alhassan; Valiani, Crimi, Viviani; Ristovski, Litteri, Oduamadi. Allenatore: Iuliano.
Indisponibili: Esposito, Olivera, Doudou.
CARPI: (4-4-1-1) - Gabriel; Struna, Gagliolo, Romagnoli, Letizia; Bianco, Lollo, Di Gaudio, Molina; Pasciuti; Inglese. Allenatore: Castori.
Indisponibili: Dossena, Loi, Suagher, Mbakogu, Mbaye.

Livorno-Ternana (7 marzo, ore 15): probabili formazioni
LIVORNO: (3-4-3) -
Mazzoni; Bernardini, Emeson, Ceccherini; Maicon, Luci, Biagianti, Lambrughi; Siligardi, Vantaggiato, Jelenic. Allenatore: Glerean.
Indisponibili:
Mosquera, Djokovic.
TERNANA: (3-5-2) -
Sala; Meccariello, Bastrini, Vajent; Janse, Vajent, Gavazzi, Viola, Russo, Vitale; Ceravolo,Falletti. Allenatore: Tesser.
Indisponibili:
Piredda, Russo, Masi, Ferronetti, Bojinov, Brignoli, Eramo, Avenatti.

Modena-Frosinone (7 marzo, ore 15): probabili formazioni
MODENA: (4-4-2) -
Pinsoglio; Calapai, Gozzi, Cionek, Rubin; Fedato, Salifu, Salifu, Signori; Garritano, Granoche. Allenatore: Melotti-Pavan.
Indisponibili: Manfrin, Schiavone.
FROSINONE: (4-4-2) - Zappino; M. Ciofani, Russo, Blanchard, Crivello; Frara, Sammarco, Gucher, Santana; Lupoli, Dionisi. Allenatore: Stellone.
Indisponibili: Bertoncini, Paganini, Zanon.

Perugia-Lanciano (7 marzo, ore 15): probabili formazioni
PERUGIA: (3-5-2) -
Koprivec; Goldaniga, Giacomazzi, Comotto; Crescenzi, Verre, Fossati,Rizzo, Faraoni; Ardemagni, Fabinho. Allenatore: Camplone.
Indisponibili:
Lo Porto, Mantovani, Fazzi, Lanzafame.
LANCIANO: (4-3-3) - Aridità; Nunzella, Troest, Amenta, Conti; Grossi, Bacinovic, Di Cecco; Piccolo, Monachello, Gatto. Allenatore: D’Aversa.
Indisponibili: Paghera, Turchi, Nicolas.

Pescara-Vicenza (7 marzo, ore 15): probabili formazioni
PESCARA: (4-4-2) - Fiorillo; Pucino, Fornasier, Salamon, Rossi; Zampano, Brugman, Zuparic, Politano; Melchiorri,Sansovini. Allenatore: Baroni.
Indisponibili: Grillo, Venuti, Aresti, Pesoli, Bruno, Selasi.
VICENZA: (4-3-3) - Vigorito; Sampirisi,Brighenti, Camisa, Pol Garcia; Moretti, Di Gennaro, Cinelli; Laverone, Cocco, Giacomelli. Allenatore: Marino.
Indisponibili: Maritato, Tutino, Ragusa, D’Elia, Sciacca.

Pro Vercelli-Brescia (7 marzo, ore 15): probabili formazioni
PRO VERCELLI: (4-3-3) -
Russo; Germano, Millesi, Coly, Scaglia; Castiglia, Scavone, Musacci; Di Roberto,Marchi, Luppi. Allenatore: Scazzola.
Indisponibili:
Ronaldo.
BRESCIA: (4-3-2-1) - Andrenacci; Zambelli, Ant. Caracciolo, Di Cesare, Scaglia; Benali, Quaggiotto, Bentivoglio; Sestu, Da Silva; And. Caracciolo. Allenatore: Calori.
Indisponibili: nessuno.

Varese-Bologna (7 marzo, ore 15): probabili formazioni
VARESE: (3-5-2) – Perrucchini; Luoni, Borghese, Rea; Fiamozzi, Corti, Capezzi, Barberis, Jakimovovski;, Kurtisi, Falcone. Allenatore: Dionigi.
Indisponibili: Neto Pereira, Rossi, Varela, Forte.
BOLOGNA: (4-3-1-3) - Coppola; Ceccarelli,Gastaldello,Maietta, Masina; Zuculini, Buchel, Casarini; Improta, Cacia, Sansone. Allenatore: Lopez
Indisponibili: Morleo, Da Costa, Krsticic, Mancosu, Acquafresca

Avellino-Bari (7 marzo, ore 18): probabili formazioni
AVELLINO: (3-5-2) - Gomis; Chiosa, Pisacane,Bittante; Regoli, Arini, D’Angelo, Schiavon, Zito; Comi, Castaldo. Allenatore: Rastelli.
Indisponibili: Ely, Vergara, Visconti.
BARI: (4-3–1-2) - Guarna; Sabelli,Rinaudo, Contini, Calderoni; Schiattarella, Donati, Bellomo; Galano; Ebagua, Boateng. Allenatore: Nicola.
Indisponibili: Gomlet.Bologna-Latina (3 marzo, ore 20.30): probabili formazioni

Entella-Cittadella (9 marzo, ore 20.30): probabili formazioni
ENTELLA: (4-3-3) - Paroni; Iacoponi, Ligi, Cesar, Belli; Di Tacchio, Botta, Volpe; Cutolo, Sorzini, Masucci. Allenatore: Prina.
Indisponibili: Baldanzeddu, Cecchini, Moreo, Pelizzoli, Coser.
CITTADELLA: (4-3-3) - Pierobon; Cappelletti, De Leidi, Scaglia, Barreca; Kupisz, Busellato, Rigoni; Minesso, Stanco,Coralli. Allenatore: Foscarini.
Indisponibili: Lora, Signorini, Pellizzer, Camigliano, Paolucci.

[articolo letto 126 volte]

The post Serie B trentesima giornata: probabili formazioni appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Guida alla serie A…Sampdoria: il semaforo della rosa

Antonio Cassano, tra le possibili delusioni della Sampdoria 2015/2016

Questo è il nostro giudizio sui giocatori della Roma in ottica fantacalcio: questa pagina verrà costantemente aggiornata fino a fine mercato con l’aggiunta dei nuovi acquisti e l’eliminazione dei giocatori ceduti.

SEMAFORO VERDE
SILVESTRE (DIFENSORE): A Genova sembra aver messo da parte i guai fisici e i problemi che ne avevano contraddistinto la sua avventura sulle due sponde di Milano. Giocatore affidabile che, di tanto in tanto, regala qualche golletto.
ULTIMA STAGIONE: 29 presenze, 7 ammonizioni

ZUKANOVIC (DIFENSORE): Centrale o terzino sinistro non fa differenza. L’ex Chievo è sempre concentrato, raramente sbaglia partita e, a volte, la butta pure dentro grazie ad un tiro niente male.
ULTIMA STAGIONE: Chievo – 29 presenze, 2 reti, 7 ammonizioni

BARRETO (CENTROCAMPISTA): In questi anni in Italia è maturato molto. Può assicurare qualche golletto e degli assist, ma bisogna stare attenti ai cartellini. Buono per completare la rosa di centrocampisti, basta non svenarsi.
ULTIMA STAGIONE: Palermo – 24 presenze, 2 reti, 4 ammonizioni, 2 espulsioni

FERNANDO (CENTROCAMPISTA): L’ex Shaktar dovrebbe assicurare una buona media voto e, probabilmente, qualche bonus con un paio di golletti e tre-quattro assist. Vale per lui lo stesso discorso fatto per Barreto.
ULTIMA STAGIONE: Shakhtar Donetsk (Ucraina) – 13 presenze, 1 rete, 2 ammonizioni

SORIANO (CENTROCAMPISTA): Potrebbe fare il salto in una big, ma il suo rendimento non dovrebbe scendere. E’ cresciuto molto negli ultimi due anni. Farà bene anche quest’anno.
ULTIMA STAGIONE: 33 presenze, 4 reti, 11 ammonizioni

EDER (ATTACCANTE): Unica certezza della Sampdoria in attacco. Il brasiliano con Mihajlovic è cresciuto tantissimo. Il problema sono gli infortuni, ma, in doppia cifra, dovrebbe arrivarci.
ULTIMA STAGIONE: 30 presenze, 9 reti, 5 ammonizioni

SEMAFORO GIALLO
VIVIANO (PORTIERE): Con Mihajlovic era rinato anche grazie ad una difesa che sapeva quali movimenti fare. Con Zenga la squadra sembra molto più arruffona e sconclusionata. Il rischio è che soffra molto di più. Se, però, credete in lui, potete provare a puntarci in coppia con Karnezis (26 alternanze) o, se vi riesce il colpo, con Reina (30 alternanze), oltre che con il “cugino” Perin.
ULTIMA STAGIONE: 29 presenze, -30 reti, 3 ammonizioni

CASSANI (DIFENSORE): Preso come “tappabuchi” in attesa del ritorno di De Silvestri, non giocherà molto una volta tornato l’ex Lazio e, comunque, non assicura più la costanza di rendimento di una volta.
ULTIMA STAGIONE: Parma – 18 presenze, 1 ammonizione

DE SILVESTRI (DIFENSORE): L’infortunio ne ha frenato l’ascesa nel suo momento migliore. Bisognerà aspettare un po’ per vederlo in campo, ma rimane un giocatore su cui fare affidamento a occhi chiusi.
ULTIMA STAGIONE: 33 presenze, 4 reti, 8 ammonizioni

REGINI (DIFENSORE): Può e deve dare di più, ma non riesce a farlo, come dimostra la sua media voto. L’unica cosa che potrebbe spingervi a prenderlo è che è titolare.
ULTIMA STAGIONE: 28 presenze, 6 ammonizioni, 1 espulsione

CORREA (CENTROCAMPISTA/TREQUARTISTA): Pagato uno sproposito a gennaio, non si è mai visto fin qui. Sono in tanti a giurare sulle sue doti, ma con Cassano, Eder e Muriel quando gioca? Bisognerà aspettare almeno un paio di mesi per avere le idee chiare su di lui.
ULTIMA STAGIONE: Estudiantes (Argentina) – 16 presenze, 2 reti, 2 ammonizioni
Da gennaio, Sampdoria – 6 presenze

LULIC (CENTROCAMPISTA): diciannovenne croato che si è messo in evidenza nelle amichevoli precampionato.Se partisse Soriano, potrebbe avere le sue chanches. Come per Correa, si tratta di aspettare e valutare.
ULTIMA STAGIONE: Osijek (Croazia) – 0 presenze
Da gennaio, Sampdoria – 0 presenze

MURIEL (ATTACCANTE): Esplode o no? Sono tre anni che lo aspettiamo. Il colombiano ha doti tecniche e fisiche che lo potrebbero portare nell’Olimpo dei grandi bomber, ma non ha la testa. Riuscirà quest’anno a dimostrare il suo valore?
ULTIMA STAGIONE: Udinese – 11 presenze, 1 ammonizione
Da gennaio, Sampdoria – 16 presenze, 4 reti, 2 ammonizione

SEMAFORO ROSSO
CODA (DIFENSORE): A inizio carriera gli si pronosticava un grande futuro, ma non è mai emerso dal grigiore. Lo attende un’altra stagione ai margini.
ULTIMA STAGIONE: Udinese – 0 presenze
Da gennaio, Sampdoria – 2 presenze, 1 ammonizione

MESBAH (DIFENSORE): Sono anni che non gioca con continuità. Anche quest’anno sarà così.
ULTIMA STAGIONE: 16 presenze, 2 ammonizione

MOISANDER (DIFENSORE): Pronti, via e subito infortunato. Questo significa una continua rincorsa per trovare una forma accettabile in una squadra che, quando sarà pronto, rischia di aver trovato già un equilibrio.
ULTIMA STAGIONE: 25 presenze, 1 ammonizione, 1 espulsione

PEREIRA (DIFENSORE): Promettente terzino destro classe 1998, difficile trovi spazio da subito, visto che, in quella zona del campo, la Samp è più che coperta.
ULTIMA STAGIONE: 0 presenze

KRSTICIC (CENTROCAMPISTA): Sono tre anni che lo aspettiamo, ma ha sempre deluso. Sembra gli manchi la personalità per emergere.
ULTIMA STAGIONE: 12 presenze
Da gennaio, Bologna (Serie B) – 16 presenze, 2 ammonizioni

MARCHIONNI (CENTROCAMPISTA): Ormai se arriva a cinque presenze è un miracolo.
ULTIMA STAGIONE: 1 presenza

PALOMBO (CENTROCAMPISTA):
La media voto non è più quella dei tempi belli e, anzi, rischia pure di giocare molto meno rispetto al passato.
ULTIMA STAGIONE: 36 presenze, 1 rete, 7 ammonizioni

WSZOLEK (CENTROCAMPISTA): Poco spazio per il polacco anche quest’anno.
ULTIMA STAGIONE: 6 presenze, 1 ammonizione

CASSANO (ATTACCANTE): Colpo unicamente mediatico fatto per calmare la piazza dopo l’eliminazione dall’Europa League. Giocatore totalmente inutile che rischia di minare gli equilibri nello spogliatoio e creare malumore soprattutto nei vari Muriel ed Eder. A gennaio rischia di essere fuori rosa per la cinquecentesima volta in carriera.
ULTIMA STAGIONE: Parma – 19 presenze, 5 reti, 1 ammonizione

LA SORPRESA
BONAZZOLI (ATTACCANTE): Ragazzo interessantissimo. Può veramente essere una delle sorprese del prossimo campionato, perchè, nonostante la giovane età, ha la struttura fisica e i movimenti del centravanti fatto e finito.
ULTIMA STAGIONE: Inter – 4 presenze, 1 ammonizione

ALTRI GIOCATORI
BRIGNOLI (PORTIERE)
PUGGIONI (PORTIERE)
IVAN (CENTROCAMPISTA/TREQUARTISTA)
ONETO (ATTACCANTE)[articolo letto 94 volte]

The post Guida alla serie A…Sampdoria: il semaforo della rosa appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Listone Gazzetta: squadrone in vista con il trequartista

Lorenzo Insigne,nel listone gazzetta è trequartista

La Gazzetta in questa stagione ha introdotto la figura del trequartista e allargato il numero delle tattiche da utilizzare. Ai moduli tradizionali si sono aggiunti i seguenti: 3-4-1-2, 3-4-2-1, 4-1-4-1, 4-2-3-1, 4-3-1-2, 4-3-2-1 e 5-3-1-1.
Gli unici paletti che vengono posti sono i seguenti:
1) bisogna avere in rosa almeno 3 centrocampisti puri;
2) bisogna scegliere minimo un trequartista.
Nella Gazzetta oggi in edicola, che spiega le motivazioni della scelta, c’è anche una parte che avvisa che, con questo nuovo sistema: “l’importante è avere le idee chiare: se decidete di puntare su Felipe Anderson (24 crediti), Perotti (17) e Bonaventura (16), difficilmente i 250 milioni di budget basterebbero anche per un attacco “pesante” con Icardi (34 crediti, il più caro del lotto), Higuaìn (32) e Muriel 18). “
in realtà, abbiamo scoperto che non è così: la Gazzetta ha fatto male i conti?

I CONTI IN TASCA
Vediamo un po’ di spiegare: facendo il conto dei sei giocatori sopra elencati, il totale è di 141 crediti. Questo significa che ne rimarebbero 109 per i restanti 17 giocatori.
Noi siamo voluti andare oltre e vedere cosa ottenevamo ingaggiando non tre, ma quattro trequartisti, decidendo di schierare la squadra con il 4-1-4-1.
Ecco cosa abbiamo ottenuto.

PORTIERI
In porta abbiamo scelto il pacchetto del Napoli con Reina (13), Gabriel (1) e Andujar (1) per un totale di 15 crediti. Con Sarri i partenopei subiranno molto meno e lo spagnolo è una garanzia. Lo stesso numero di crediti si ottiene con il pacchetto Fiorentina: Sepe (10), Tatarusanu (4) e Lezzerini (1), ma la Fiorentina in questo momento ci convince molto meno.

DIFENSORI
in difesa abbiamo scelto tutti titolari con qualche scommessa. I pezzi forti della nostra retroguardia sono Glik (14) e Murillo (8). Con loro ecco Hysaj (5), Cissokho (4), Letizia (5), Oikonomou (4) e Adnan (5). Sono giocatori poco reclamizzati, al momento, ma che potrebbero dare molte soddisfazioni. Il totale investito è di 45 crediti.

CENTROCAMPISTI/TREQUARTISTI
Veniamo ora alla parte “succulenta”. Scegliamo quattro centrocampisti e quattro trequartisti per schierare la squadra con il 4-1-4-1 e affini.
I quattro centrocampisti sono Gucher (6), Viviani (6), Brugman (5) e De Roon (5). Tutti titolari, di cui due (Viviani e Brugman) in grado di far male anche da fermo. Spesa totale 22 crediti.
Sulla trequarti scegliamo Felipe Anderson (24), Iago (19), Saponara (19) e Vazquez (22). Spesa totale 84 crediti. Da notare che si possono scegliere anche Candreva (23), Berardi ((27), Insigne (16) e Perotti (17), spendendo un credito in meno. Quello che ci interessa qui è dimostrare che si possono prendere quattro trequartisti forti.

ATTACCANTI
In attacco le nostre cinque punte sono Icardi (34), Zapata (18), Pavoletti (16), Dionisi (14) e completiamo tutto con Fares (2). Crediti spesi: 84. Ovviamente, si possono scegliere anche Icardi (34), Higuain (32) e Muriel (18) con due baby come Fares e Gliozzi. In questo caso sareste fuori di quattro crediti che potreste recuperare facilmente, ma perchè spendere tanto per avere due bocche di fuoco, quando con un super centrocampo, potrete facilmente recuperare i gol?

CONCLUSIONI
Non va dimenticato un altro dettaglio: giocando a quattro dietro potreste usufruire del modificatore di difesa, molto diffusa nel gioco Gazzetta, quindi, i punti persi dall’utilizzo di altre due punte, sarà facilmente ammortizzato. Per questo diciamo che, l’introduzione del trequartista, ha reso più intrigante il gioco Gazzetta: ora ci sono più opzioni offensive e più scelte, ma anche più possibilità di fare punti alti. Mai come quest’anno un super centrocampo vale di più di un attacco atomico. Il centrocampo con i trequartisti dà due possibilità in più rispetto a quello con i super attaccanti:
1) ci sono più possibilità di beccare voti alti puntando sui fantasisti, perchè, a differenza degli attaccanti puri partecipano di più alla manovra di gioco;
2) i trequartisti non si limitano a segnare, ma forniscono anche assist: questo significa che, nel computo generale, regalano più bonus.

Speriamo di esservi stati utili con queste valutazioni. Ora tocca a voi fare le vostre.[articolo letto 72 volte]

The post Listone Gazzetta: squadrone in vista con il trequartista appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Serie A terza giornata: Juventus-Chievo 1-1, pagelle “ragionate”

Paul Pogba, il peggiore di Juventus-Chievo

Un rigore generoso trasformato da Dybala (6.5), permette alla Juventus di Allegri (5) di ottenere il primo punto della stagione contro l’organizzatissimo Chievo di Maran (7). I clivensi vanno subito in vantaggio con una conclusione da fuori di Izco (7, come i suoi polmoni) e lottano punto su punto contro i campioni d’Italia. Birsa (7), Meggiorini (6.5) e Paloschi (6: il meno dinamico dei tre) fanno ammattire Bonucci (5) e Barzagli (5.5), mentre, al contrario, Marchisio, Pogba (subentrato al numero 8 dopo 45 minuti) e Morata (tutti 5) manifestano problemi di tenuta e concentrazione notevoli. I pericoli maggiori alla porta di Bizzarri (7: sempre reattivo) arrivano da Pereyra (6.5: un palo), Alex Sandro (6.5) ed Hernanes (6: molte conclusioni da fuori, ma pochissimo dinamismo sia “fisico” che “intellettuale”). Ai bianconeri viene a mancare anche la spinta di Lichtsteiner, sostituito da un attento, ma poco propositivo Caceres (6). Anche Buffon (7), ha il suo bel da fare su Cesar (6: gran partita, ma la pecca del rigore causato), Castro (6.5) e Birsa.
Alla fine è l’ingresso di Cuadrado (7) per un inutile Sturaro (5) a dare la scossa alla squadra. Le sue accelerazioni permettono ai bianconeri di avere quell’imprevedibilità mancata fino a quel momento.
Il Chievo merita solo applausi. La difesa, con Frey (7: sempre puntuale sia in difesa che in fase propositiva), Gamberini (6.5) e Gobbi (6.5) ha retto bene e, a centrocampo, Nicola Rigoni (6.5) ha dimostrato di avere le stesse qualità dinamiche del fratello, Luca.
Per quel che riguarda le altre riserve, Mandzukic (5.5) non lascia grandi tracce, Dainelli, Pinzi e Pepe (6 ad entrambi) aiutano la squadra mettendo impegno e volontà.

TABELLINO E PAGELLE
Juventus (4-3-1-2): Buffon 7; Caceres 6, Barzagli 5.5, Bonucci 5, Alex Sandro 6.5; Pereyra 6.5, Marchisio 5 (46? Pogba 5), Sturaro 5 (65? Cuadrado 7); Hernanes 6; Morata 5 (73? Mandzukic 5.5), Dybala 6.5. A disp.: Neto, Audero, Lichtsteiner, Chiellini, Rugani, Padoin, Zaza, Lemina. All.: Allegri 5
Chievo (4-3-1-2): Bizzarri 7; Frey 7, Gamberini 6.5 (59? Dainelli 6), Cesar 6, Gobbi 6.5; Castro 6.5, Rigoni 6.5, Hetemaj 7; Birsa 7 (74? Pepe 6); Paloschi 6, Meggiorini 6.5 (66? Pinzi 6). A disp.: Bressan, Seculin, Sardo, Mattiello, Cacciatore, Christiansen, Mpoku, Pellissier, Inglese. All.: Maran 7
Marcatori: 83? Dybala (J), 5? Hetemaj (C)
Ammoniti: Cesar, Castro, Birsa, Pepe (C), Alex Sandro, Hernanes, Cuadrado (J)
I Migliori: Cuadrado (J), Hetemaj (C).
Il Peggiore: Pogba (J)
Gol pareggio: Dybala
Gol da fuori: Hetemaj
Rigore procurato: Cesar

[articolo letto 81 volte]

The post Serie A terza giornata: Juventus-Chievo 1-1, pagelle “ragionate” appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Serie A diciannovesima giornata: Sampdoria-Juventus 1-2, pagelle “ragionate”

Paul Pogba, il migliore di Sampdoria-Juventus 1-2

La Juventus infila la nona sinfonia stendendo la Sampdoria e aggancia l’Inter. Nel giorno in cui perfino Hernanes (6.5) torna a giocare decentemente, c’è da registrare l’ottima gara di Pogba e Khedira (7). Certo, Bonucci (6) dimostra qualche amnesia (colpevole sul gol), Rugani (6) deve ancora imparare i movimenti della difesa a tre e Lichtsteiner (5.5) è apparso balbettante, ma sono cose che si possono aggiustare. Diverso il discorso per Morata: lo spagnolo è in piena crisi.
Nella Sampdoria, al solito, la difesa fa acqua: Mooisander (4.5) si conferma un flop. A centrocampo, Barreto e Fernando (6) reggono benino, ma senza trovare varchi risolutivi. I migliori sono Carbonero (6.5) e Cassano (7). Quest’ultimo approfitta del rilassamento bianconero per fare bella figura nel finale, dopo 60 minuti di nulla.

TABELLINO E PAGELLE
Sampdoria-Juventus 1-2
Sampdoria (4-3-3): Viviano 5.5; Cassani 5.5, Moisander 4.5, Zukanovic 5, Regini 5; Barreto 6 (28? st Muriel 5.5), Fernando 6, Soriano 5 (37? pt Ivan 5.5); Carbonero 6, Cassano 7, Eder 5 (40? st Rodriguez SV). A disp.: Puggioni, Brignoli, Pereira, Coda, Palombo, Christodoulopoulos, Correa, Krsticic. All.: Montella 5.5
Juventus (3-5-2): Buffon 6; Rugani 6, Bonucci 6, Chiellini 6.5; Lichtsteiner 5.5 (25? st Cuadrado 6), Khedira 7, Hernanes 6.5, Pogba 7, Evra 6.5; Morata 5 (32? st Zaza 6), Dybala 7 (44? st Padoin SV). A disp.: Neto, Audero, Caceres, Alex Sandro, Vitale, Asamoah, Sturaro. All.: Allegri 6.5
Marcatori: 17? Pogba (J), 1? st Khedira (J), 19? st Cassano (S)
Ammoniti: Bonucci, Pogba, Hernanes, Khedira (J), Cassani, Carbonero (S)
Assist: Bonucci (J), Dybala (J), Carbonero (S)
I Migliori: Cassano (S), Pogba (J)
Il Peggiore: Moisander (S)

[articolo letto 0 volte]

The post Serie A diciannovesima giornata: Sampdoria-Juventus 1-2, pagelle “ragionate” appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Serie A, seconda giornata: Roma-Juventus 2-1, pagelle “ragionate”

Pjanic, il migliore di Roma-Juventus

La Juventus di Allegri (4) perde a Roma contro i giallorossi di Garcìa (7.5) e stabilisce un record storico negativo: da quando esiste il girone unico, mai i bianconeri erano partiti con due sconfitte consecutive.
La Roma fa un partitone. Pjanic (7.5) non solo sblocca il risultato, ma illumina la manovra, scatenando le accelerazioni di Salah e Iago (entrambi 6.5), che mettono in grave imbarazzo i bianconeri. Chiellini e Caceres (entrambi da 5) sono impresentabili, mentre Bonucci (6.5) prova ad arginare come può. i bianconeri, crollano, però a centrocampo e sugli esterni. Lichtsteiner (5) ed Evra (4 “grazie” all’espulsione) sono inguardabili, ma non è che Pogba (5), Sturaro (5.5) e Padoin (4.5) siano meglio. L’ex Atalanta, in particolare, è imbarazzante come regista. Alla fine, oltre a Bonucci, si salvano solo Buffon (6.5), Pereyra (6.5) e Dybala (6). Questi ultimi due collezionano il gol bianconero. Mandzukic (5), invece, risulta non pervenuto. Cuadrado (6), entrato per l’assalto finale, va rivisto in un diverso contesto. Anche Morata (5.5) è entrato nel finale. Lo spagnolo non è ancora in forma e si vede.
Nella Roma, Sczesny (6) dimostra di essere pessimo nelle uscite: ogni cross è un brivido che passa tra i compagni e i tifosi. Il salvataggio su Bonucci nel finale riscatta una prestazione insufficiente fino a quel momento. In difesa, buon debutto di Digne (6.5), mentre Florenzi (6) sulla corsia opposta, si dimostra più guardingo. Al centro, Manolas(6) dorme sonni beati e perfino De Rossi (6.5) schierato centrale al posto di Castan, fa una buona partita, rimediando “solo” un cartellino giallo. Il dominio giallorosso è però a centrocampo. Oltre a Pjanic, anche Keita e Naingollan / ad entrambi) fanno un partitone.Dei tre subentrati giallorossi, Iturbe (6.5) è l’unico giudicabile. Causa l’espulsione di Evra e si fa trovare pronto alla chiamata.

TABELLINO E PAGELLE
Roma (4-3-3): Szczesny 6, Florenzi 6, De Rossi 6.5, Manolas 6, Digne 6.5; Nainggolan 7, Keita 7, Pjanic 7.5 ; Salah 6.5 (77? Iturbe 6), Dzeko 7 (94? Ibarbo SV), Iago Falque 6.5 (88? Ljajic SV). A disposizione: De Sanctis, Capradossi, Gyomber, Anocic, Paredes, Uçan, Totti, Gervinho. Allenatore: Rudi Garcia 7.5
Juventus (3-5-2): Buffon 6.5, Chiellini 5, Bonucci 6.5, Caceres 5; Lichsteiner 5 (73? Pereyra 6.5), Sturaro 5.5, Padoin 4.5 (75? Cuadrado 6), Pogba 5, Evra 4; Mandzukic 5 (64? Morata 5.5), Dybala 6. A disposizione: Neto, Rubinho, Barzagli, Rugani, Vitale, Alex Sandro, Zaza. Allenatore: Allegri 4
Marcatori: 61? Pjanic, 78? Dzeko (R), 88? Dybala (J)
Ammoniti: Pogba, Chiellini, Evra (J) Pjanic, Dzeko, De Rossi (R)
I Migliori: Pjanic (R) e Pereyra (J)
Il Peggiore: Evra (J)
Assist: Iago (R), Pereyra (J)
Tiro da fuori: Pjanic (R)[articolo letto 122 volte]

The post Serie A, seconda giornata: Roma-Juventus 2-1, pagelle “ragionate” appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Serie A ventunesima giornata: Juventus-Roma 1-0, pagelle “ragionate”

Dybala, il migliore di Juventus-Roma 1-0

La crescita di Dybala (8), unita a quella di Pogba (6.5) e Marchisio (7) e ad una ritrovata sicurezza: questo il segreto della Juventus.
Nella Roma si salvano Naingollan e Pjanic (6) unici a lottare. Digne (4.5) è imbarazzante: aveva contro il fantasma di Lichtsteiner e non ha combinato nulla. Dzeko (4) in questo momento vale meno di Tajarol (attaccante della Lupa Roma) e ci perdoni Tajarol.

TABELLINO E PAGELLE
Juventus-Roma 1-0
Juventus (3-5-2): Buffon 6; Barzagli 6.5, Bonucci 6.5, Chiellini 6.5; Lichtsteiner 5.5 (21? st Cuadrado 6.5), Khedira 6.5, Marchisio 7, Pogba 6.5, Evra 6.5; Mandzukic 6, Dybala 8 (39? st Morata SV). A disp.: Neto, Audero, Rugani, Caceres, Alex Sandro, Padoin, Sturaro, Asamoah, Hernanes, Zaza. All.: Allegri 7
Roma (3-4-2-1): Szczesny 6; Manolas 5, De Rossi 5, Rüdiger 5; Florenzi 5 (48? st Torosidis SV), Pjanic 6, Vainqueur 6 (26? st Keita 6), Digne 4.5; Nainggolan 6, Salah 5 (45? st Sadiq 5); Dzeko 4. A disp.: De Sanctis, Lobont, Emerson, Castan, Gyomber, Iago Falque, Totti. All.: Spalletti 4.5
Marcatori: 32? st Dybala
Ammoniti: Mandzukic, Evra (J); De Rossi, Rudiger, Pjanic, Nainggolan (R)
Assist: Pogba
I Migliori: Dybala (J); Pjanic (R)
Il Peggore: Dzeko

[articolo letto 109 volte]

The post Serie A ventunesima giornata: Juventus-Roma 1-0, pagelle “ragionate” appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Quarta giornata serie A: la scommessa della settimana

scommessa quarta giornata

Comincia oggi, in collaborazione con il sito le scommesse del bomber, una rubrica settimanale che permetterà ai nostri lettori di giocare una schedina di serie A e una di serie B.
Iniziamo con la quarta giornata di serie A.

LA SCOMMESSA
Udinese-Empoli: 0ver 1.5
Partita che si preannuncia combattuta, ma due gol dovrebbero uscirci. L’Udinese fin qui ha vinto una gara per 1-0 e ne ha perse due per 0-1. L’Empoli è sempre over 2.5. Le possibilità che esca quanto pronosticato sono alte.

Milan-Palermo: 1
Qui ci fidiamo della voglia di rivalsa dei rossoneri. Il Palermo ha collezionato due vittorie ed un pareggio con 4 reti fatte e 2 subite, il Milan ha solo tre punti, frutto del successo casalingo contro l’Empoli. In casa, però Bacca e Luiz Adriano potrebbero mettere in grave imbarazzo la retroguardia rosanero, apparsa non impeccabile in più di un’occasione in queste prime tre giornate.

Chievo-Inter: x2
Doppia chanche in questo incontro d’alta classifica che vede la seconda sfidare la prima. Non è detto che i nerazzurri riescano a sfangarla perchè il Chievo è un osso duro, però gli uomini di Mancini sono caricchi d’entusiasmo e hanno anche la fortuna dalla loro. Molto probabile che escano a punti anche dal “Bentegodi”.

Roma-Sassuolo: 1
Turn over o meno, la Roma, dopo il pareggio con il Barcellona, è ancora più convinta delle proprie potenzialità. Il Sassuolo gioca bene, ma soffre sugli esterni, ovvero dove i giallorossi sono più forti. La vittoria di Salah e compagni non è scontata, ma probabile.

Bologna-Frosinone: 1x
Si sfidano le due squadre neopromesse che non hanno ancora preso un punto. Difficile che il Frosinone faccia il colpo in Emilia. Più probabile che la squadra di Rossi, con maggior esperienza in serie A, riesca a spuntarla. Il pari è cautelativo perchè, trattandosi di un match tra due squadre in cerca di certezze, alla fine potrebbe vincere la paura.

Genoa-Juventus: 2
Il campo di Genova, e del Genoa targato Gasperini in particolare, non è mai stato facile per la Juve che, qui, un anno fa, ci lasciò le penne. Le molte assenze dei rossoblù e il ritrovato spirito bianconero potrebbero permettere alla banda Allegri di uscire con i primi tre punti della stagione.

Torino-Sampdoria: casa over 0.5
Bel match tra due squadre che sono partite fortissimo. Il risultato è incerto, ma di un cosa siamo certi. Il Torino un gol lo segnerà. La difesa della Sampdoria non è irreprensibile e il gioco del “tifoso” Ventura potrebbe mandare in tilt la retroguardia di Zenga.

Napoli-Lazio: over 1.5
Basta un nome: Higuaìn. Ogni volta che incontra la Lazio, l’argentino si scatena. Siamo certi che sarà così anche questa volta.

[articolo letto 16 volte]

The post Quarta giornata serie A: la scommessa della settimana appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Serie A, seconda giornata: Udinese-Palermo 0-1, pagelle “ragionate”

Struna, il peggiore di Udinese-Palermo

Il Palermo sbanca il “Friuli” di Udine con il minimo scarto e si erge in vetta alla classifica con Inter, Chievo, Sassuolo e Fiorentina. Gli uomini di Iachini (6.5) non brillano, ma si dimostrano cinici e compatti. Sugli scudi i soliti Sorrentino-Vazquez. L’oriundo (7) confeziona l’assist per il gol del bomber aggiunto Rigoni (6.5), il portiere (7) effettua un paio di parate determinanti. L’Udinese, con Zapata (5) al posto di Di Natale (6: dà vivacità alla manovra quando entra), non riesce a pungere. Il colombiano appare nervoso e poco incisivo, sbagliando tutto ciò che è possibile sbagliare. Anche Thereau (5.5) fa un deciso passo indietro rispetto alla gara con la Juventus. Va detto, però, che il centrocampo impostato da Colantuono (5) non aiuta le due punte. La scelta di puntare su Merkel (4.5) non paga e l’ex Milan viene sostituito dopo 45 minuti da Kone (6). Neanche il greco, però, riesce ad essere granchè incisivo, anche se tenta qualcosa in più rispetto al compagno. Iturra (5) è impalpabile, solo Bruno Fernandes (6.5) prova ad accendere la luce, riuscendo a causare anche l’espulsione di Struna (4.5). Sulle fasce poi, si va solo sulla catena di sinistra, dove Adnan (6.5) conferma il suo ottimo impatto sulla serie A. Edenilson (5), al contrario, è un fantasma. Di contro c’è una difesa che soffre pochissimo con il trio Danilo-Heurtaux-Piris (6 per tutti) che non si deve dannare l’anima per fermare gli attacchi rosaneri. Karnezis (6), viene impensierito pochissimo.
Il Palermo, dopo il gol del vantaggio, si arrocca dietro forte della coppia Gonzalez-El Kaoutari (7 ad entrambi). I problemi dei rosanero sono, però, a centrocampo.Tolto Rigoni, Lazaar (5.5) e Rispoli (5) non pungono, mentre Jajalo (5.5) non azzarda mai la giocata. Vazquez e Trajkovki (6: si muove molto, andando a cercare il pallone fino alla sua metà campo) rimangono così troppo isolati, mentre Quaison (5), vive una giornata no, faceendo mancare il consueto dinamismo. Tra i rosanero, da segnalare, infine, il positivo debutto di Goldaniga (6). Iachini (6.5) mantiene, così, la vetta della classifica.

TABELLINO E PAGELLE
Udinese-Palermo 0-1
Udinese (3-5-2): Karnezis 6; Heurtaux 6 (71? Di Natale 6), Danilo 6, Piris 6; Edenilson 5, Merkel 4.5 (58? Koné 6), Iturra 5 (80? Marquinho SV), Fernandes 6.5, Adnan 6.5; Thereau 5.5, Zapata 5. All. Colantuono 6
Palermo (3-4-1-2): Sorrentino 7; Struna 4.5, Gonzalez 7, El Kaoutari 7; Rispoli 5.5 (65? Goldaniga 6), Rigoni 6.5 (76? Hiljemark SV), Jajalo 5.5, Trajkovski 6; Lazaar 5.5; Vasquez 7, Quaison 5 (83? Vitiello SV). All. Iachini 6.5
Marcatori: 8? Rigoni (P)
Ammoniti: Sorrentino, Jajalo (P), Merkel, Iturra, Fernandes
Espulsi: Struna (P)
I Migliori: Bruno Fernandes (U), Sorrentino (P)
Il Peggiore: Struna (P)
Assist: Vazquez

[articolo letto 0 volte]

The post Serie A, seconda giornata: Udinese-Palermo 0-1, pagelle “ragionate” appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi