Champions league, la finale parla tedesco.

0
686

225022600-f706bac8-9432-4dbb-b2a5-96bff417d1c9Il Barcellona viene battuto dal Bayern Monaco con un sonante 0-3 anche nella partita di ritorno (dopo il 4-0 dell’andata), con un parziale di 7 reti a 0 il Bayern Monaco raggiunge in finale il Borussia Dortmund, che a sua volta aveva eliminato il Real Madrid, quindi il confronto spagnolo-tedesco è finito con una vittoria della Germania. Ma passiamo ad una cronaca delle due partite. Nei primi minuti di Real Madrid-Borussia Dortmund attacca il Real Madrid che ha tre nitide palle gol, la prima con Higuain, la seconda con Cristiano Ronaldo, non in perfette condizioni fisiche, la terza con Ozil che in campo aperto si divora un gol già fatto. Poi è la volta del Borussia con Marco Reus che serve Robert Lewandowsky il quale con un bolide di destro per poco non abbatte la traversa. Il Real attacca ma non riesce a sfondare, così è il Borussia ad essere pericoloso con Gundogan, servito dal solito Reus, che tira a botta sicura ma Diego Lopez para con un tuffo spettacolare. Nella ripresa i gol del Real portano la firma di Benzema e Sergio Ramos, nel recupero gli spagnoli cercano il terzo gol che darebbe loro la qualificazione ma invano finisce 2-0 ma non basta al Real Madrid. Nell’altra semifinale il Bayern Monaco come detto travolge il Barcellona orfano del pallone d’oro Leo Messi, i gol nella ripresa portano la firma di Robben nei primi minuti dopo azione personale, di Piquè, l’autogol su cross di Ribery per il raddoppio bavarese, e Muller alla mezz’ora sempre su assistenza di Ribery. Il Barcellona ha fatto il solito possesso palla ma non ha avuto molte opportunità per andare a rete, c’è chi parla di fine di un ciclo con le partenze dei contestatissimi Sanchez e soprattutto Fabregas, e l’arrivo di Neymar, staremo a vedere.FBL-EUR-C1-BARCELONA-BAYERN

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.