Champions League, Napoli-Borussia Dortmund 2-1

0
370

C_2_articolo_1118267_imagepp12:25 al San Paolo i partenopei vincono 2-1 col Borussia Dortmund, conquistando 3 punti nel già complicato gruppo F. Higuain firma il primo goal, al 29′ insacca di testa, al 67’ invece perla di Insigne su punizione. Sul finale tutti col fiato sospeso per l’autorete di Zuniga all’87’. Grazie all’espulsione di Weidenfeller i Tedeschi giocano in dieci tutta la ripresa.

Per il Napoli di Benitez l’esame è superato, e pur soffrendo nel finale, convince l’Europa, e si ritaglia un ruolo da protagonista.
La prima occasione ce l’ha Lewandowski, ma Reina devia di ginocchio, salvando il risultato. Poi Zuniga pennella un cross per Higuain, che di testa fa esplodere il San Paolo. Klopp se la prende col quarto uomo per il ritardo dell’ingresso in campo di Subotic e viene espulso. Il tecnico del Borussia manda in campo subito Aubameyang, ma è ancora il Napoli a rendersi pericoloso, affidandosi al pressing alto e alle ripartenze. Higuain si muove bene, e al 45′, lanciato a rete, viene fermato da Weidenfeller con un fallo di mano fuori dall’area. Proenca estrae il cartellino rosso: tedeschi in dieci.
Nella ripresa, il Borussia prova a pareggiare. Al 67′ ci pensa Lorenzo Insigne, che firma una rete meravigliosa su punizione, i partenopei avanti di due reti, calano di intensità e lasciano spazio a un finale da brividi. All’87’ un’autorete di Zuniga fa tremare Rafa e il San Paolo. Il Napoli vola anche in Europa. Deve ancora crescere, ma il primo passo è fatto.
Rafa però l’aveva detto: “Non abbiamo paura di nessuno”. E così è stato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.