Derby all’Inter, ma è polemica

0
471

Il grande protagonista in negativo della partita più attesa dell’ultima giornata è il giovane arbitro Valeri, l’Inter vince sul Milan di misura, 1-0 con gol firmato Samuel. Al fischio finale, dopo una partita del genere, chiunque avesse dovuto intascare una sconfitta avrebbe avuto di che recriminare

Sono stati numerosi e determinanti gli episodi sui quali Valeri si è mostrato del tutto impreparato, da qui la furia di Massimiliano AllegriL’arbitro ha condizinato pesantemente la partita. Quando succede alle altre squadra non se ne parla mai. L’arbitro ha fatto un errore tecnico, ha fischiato dodici secondi prima l’intervallo, e c’era fallo da ultimo uomo su Emanuelson. Il fallo fischiato ad Emanuelson su Handanovic non c’era. E c’era un possibile rigore. Forse è stato sfortunato su certi episodi, ma sono stati episodi eclatanti”.

Fortuna per l’Inter che ha portato i 3 punti a casa, anche i nerazzurri infatti hanno di che recriminare dalla direzione di gara, l’espulsione di Nagatomo è stata quanto meno affrettata “Non voglio commentare l’arbitraggio” ha esordito ai microfoni Sky Andrea StramaccioniLe parole di Allegri sull’arbitro? Parliamo di calcio. L’arbitro ha arbitrato una partita difficile come un derby. Anche io ho perso la pazienza con l’assistente e poi mi sono scusato. Pensare che sia stato penalizzato il Milan e non l’Inter è assolutamente opinabile. Noi abbiamo giocato in dieci per quaranta minuti, e allora vorrei rivedere le sue due ammonizioni. Poi l’arbitro ha visto l’espulsione, è andata così. A volte è meglio un svista che ti fa prendere un gol, invece che perdere un uomo”.

Alla fine, come in ogni partita di calcio, è il risultato finale che conta: i nerazzurri sono subito dietro le capoliste e lanciano un segnale forte a Napoli e Juventus, mentre fa un certo effetto vedere il Milan nella parte destra della classifica, la pausa del campionato darà tempo a tutti di riflettere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.