Falsa partenza per la Juve, troppi sprechi

0
408

231041507-063a1838-6e36-4561-8ae3-9cc9dd8d2029Copenaghen-Juventus 1-1

Ancora un pari in Danimarca dopo il clamoroso pari della scorsa stagione in Champions contro il carneade Nordsjaelland. Arriva un bis non richiesto, con lo stesso punteggio. Anche contro il Copenaghen, squadra mediocre, decimo in un campionato a dodici squadre, finisce 1-1.
Partenza in salita per la Juventus, i bianconeri non riescono a prendere il ritmo ed i giusti spazi, poi finisce nei guai sui traversoni dei vichinghi, che trasformano una mischia nel vantaggio al 14′. Su palla inattiva, Palla alta, dentro l’area, sfiorata da un giocatore danese di testa, Jorgensen sbuca davanti a Buffon davanti a Chiellini e trafigge il portiere della Nazionale.
La Juventus, non si aspettava un inizio così burrascoso e tenta di reagire. Prova a sfruttare le fasce ma il gioco aereo con i Danesi andrebbe evitato. Il portiere Wiland è bravissimo, si esalta, e sventa tutte le occasioni create dai bianconeri durante il match.

Ad inizio ripresa arriva una clamorosa occasione per Tevez, messo in porta da un lancio di Pirlo, solo davanti al portiere l’argentino tira addosso a Wiland. La porta danese sembra stregata. Poi invece il sortilegio si spezza al 9′. Pareggio di Quagliarella, di sinistro, sul cross diPeluso. La Juve gioca meglio in questa ripresa, ha molte occasioni da goal che però non riesce a concretizzare. Il fine partita è un assedio nella metà campo danese ma , arrivano le ennesime parate di Wiland, che non permette ai bianconeri di portare a casa i tre punti.

Galatasaray travolto dal Real. Per arrivare secondi nel girone B serve soltanto una Juve più concreta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.