Inter, male la prima

0
522

Una serata amara è stata quella di ieri sera, che ha visto il Palermo trionfare per 4-3 davanti ai suoi tifosi su di un Inter rivoluzionaria e con idee confusionarie.

Erano da anni oramai che l’Inter all’esordio non subiva un KO, e le statistiche si fanno alquanto interessanti se calcoliamo che l’Inter non subiva 4 gol in una partita da ben 7 anni.

La partita si mostra subito vivace, ma fin dalle prime battute si nota un Inter meno in palla e confusionaria. A testimoniare ciò è senza dubbio il cambio che avviene al 34′, il tecnico dell’Inter Gasperini sostituisce Zarate (davvero sotto la sufficenza la sua prestazione) per inserire Wesley Sneijder.

Un’ Inter che però nonostante le prime difficoltà trova la rete del momentaneo vantaggio proprio sul finire del primo tempo grazie ad una deviazione fortuita di Diego Milito sul tiro di Dejan Stankovic.  Nella ripresa il Palermo scende in campo con il piglio giusto e trova prima il pareggio con Miccoli. Non passano nemmeno 4′ che l’Inter si ritrova in vantaggio: Migliaccio ingenuamente commette un fallo in area di rigore, l’arbitro Brighi non ha dubbi, è rigore; sul dischetto si presenta Milito che dagli 11m sembra un killer spietato.

Ma proprio nel momento migliore dell’Inter, il Palermo riesce a mettere KO l’Inter con due gol in rapida successione, prima con Miccoli su di una punizione calciata magistralmente e poi con Pinilla che, appena entrato, spegne le speranze di rimonta da parte dell’Inter. Solo in pieno recupero, la squadra milanese riesce ad accorciare lo score con il gol del neo acquisto nerazzurro Forlan, che porta il risultato finale sul 4-3

Molte sono le ombre su questa partita, e poche sono le Luci: le sostituzioni, l’11 titolare e il modulo sono solo alcune delle ombre di questa disfatta interista e per Gasperini non c’è molto tempo per trovare una Luce, la Champions League è alle porte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.