Juventus-Roma, anticipo di fuoco

0
444

È la partita più attesa della giornata di Serie A, Juventus-Roma si giocherà stasera alle 20.45. Fin dall’estate né da una parte né dall’altra si sono risparmiati battute e frecciate contro la squadra avversaria, ora è arrivato il momento della verità, i giallorossi giocano per l’aggancio e per far crollare il tabù Juventus Stadium, i bianconeri per l’ennesima dimostrazione di forza e la fuga.

I toni della conferenza stampa pre-partita sono stati meno duri del solito, nessuna polemica nelle parole di Zeman che tuttavia ricorda l’accoglienza a Torino ricevuta sei anni fa “Non ho alcuna paura di andare allo stadio della Juventus, ma certo l’ultima volta che sono andato a Torino ho subito insulti per 90′: l’ho detto anche al delegato della Federcalcio, mi sembra strano che per un buhh razzista scattano le multe e per 90′ di insulti nulla…”. Quando i giornalisti tentano di stuzzicarlo, il boemo risponde “non ho mai danneggiato la Juve, è con altri che devono prendersela”.

Fa discutere la decisione della dirigenza juventina di far presentare alla conferenza stampa l’allenatore dei portieri Claudio Filippi, decisione commentata dallo stesso Zeman come “questione di stile”. Filippi ha dribblato ogni tentativo di polemica dichiarando senza fatica che stringerà la mano all’allenatore avversario “mi sembra buon costume farlo con una persona più grande e anche ospite”, tuttavia nessun tentativo di calmare i bollori dei tifosi della vecchia signora “fischiare Zeman? Se i tifosi vogliono…” il clima sarà infuocato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.