La notte del derby che divide l’Italia

0
509

Questa è la notte del derby d’Italia, JuveInter è tornata ad essere una partita di vertice con le due squadre di Torino e Milano impegnate già da questa prima parte di campionato in un arduo testa a testa per la vittoria finale. Il prepartita è tutto fuorché povero di argomenti di contesa tra le due squadre, le quali non si risparmiano frecciatine su fatti non sempre aderenti al rettangolo di gioco.

Sul fronte Juventus le notizie strettamente tattiche sono buone, la squadra di Antonio Conte ritrova Claudio Marchisio, recuperato dal lieve infortunio che l’aveva costretto ad un riposo forzato, e Arturo Vidal che ha scontato la squalifica. I Bianconeri si giocano stasera un traguardo importante, quello delle 50 partite consecutive senza sconfitte in A, inoltre una vittoria significherebbe un bel passo avanti verso la vittoria finale seppure non siamo ancora a metà campionato.

Sulla sponda Nerazzurra c’è molta aspettativa, fino ad ora la squadra del presidente Moratti ha sorpreso per risultati e determinazione, andando a guadagnarsi con merito il secondo posto a 4 punti dalla Juve. Una vittoria vorrebbe dire molto per l’Inter, non solo il meno uno dalla capolista, ma anche l’indiscutibile ritorno dei milanesi tra le big assolute d’Italia dopo un anno passato nell’ombra.

Nella conferenza stampa di ieri l’allenatore interista Andrea Stramaccioni si è mostrato tanto fiducioso da sfiorare l’arroganza, ma non si può biasimare, questo è il clima giusto per il prepartita di una sfida di tale caratura “In maniera sincera posso dire che non firmerei per il pareggio, perchè siamo l’Inter e nelle mie poche gare da allenatore non ho mai pensato di entrare in campo per non vincere. È normale che incontriamo una squadra di alto livello, i nostri avversari sono campioni d’Italia e stanno confermando il proprio valore. Ce la possiamo giocare tranquillamente, l’Inter ha le carte in regola per cercare di vincere. Chi andrà in campo domani ha vinto più di quanto non abbiano fatto quelli della Juventus”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.