Serie A – Rigore al 96′: 2-2 a Torino

0
641

232741383-416ed740-b69d-41b1-8ffd-bd02b9610cffRicardo Kaka’ torna in campo con la maglia del Milan. Il modulo rossonero si adatta alla presenza del brasiliano, modificandosi in un 4-3-1-2. In attacco Balotelli e Robinho, mentre Matri parte dalla panchina. Nella prima frazione di gioco la partita non è certo emozionante, ma è il Milan a comandare il gioco nei primi minuti.
Un Torino ordinato aspetta nella propria metà campo e si difende bene dagli attacchi dei rossoneri. Si muovono bene Balotelli e Kakà, ma i due non riescono a trovare mai il guizzo vincente.

Nella seconda parte di questo primo tempo viene fuori la squadra granata. Sulla fascia. Il Torino ha preparato nel migliore dei modi questo match, sfruttando moltissimo la velocità di El Kaddouri in ripartenza. Al 44’ nota dolente per il Milan che perde Riccardo Montolivo per infortunio, deve lasciare il campo ad Andrea Poli, mentre la fascia di capitano va sul braccio sinistro di Kakà.

Il secondo tempo inizia subito con il goal di D’Ambrosio che, in area, si accentra e col destro fredda Abbiati sul primo palo. Al 71′ Immobile vede lo scatto filtrante di Cerci e lo serve, l’attaccante davanti ad Abbiati non sbaglia. 2-0 e partita che sembra essere chiusa. A cinque minuti dalla fine, quando nessuno più ci crede, succede l’incredibile. Il gol del 2-1 avviene in maniera rocambolesca con la coclusione di Muntari prima e Sulley poi che ritenta la conclusione ed il tiro finisce in rete.

Nei minuti di recupero succede di tutto: Al 92′ Pasquale atterra ingenuamente Poli in area. Rigore netto, mentre la panchina del Toro esplode per il mancato cambio, di pochi attimi prima, che avrebbe rallentato il gioco. Così dopo ben 5 minuti di proteste Balotelli si presenta sul dischetto e non sbaglia il rigore.

Finisce 2-2, con un Balotelli che salva la sua squadra. Un punto tanto utile quanto insperato per questo Milan.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.