E se la favola Galles trionfasse agli Europei?

0
2074

I draghi hanno conquistato il loro posto in semifinale con una splendida vittoria per 3 a 1 contro il Belgio, diventando la prima squadra a progredire in semifinale come debuttante nei campionati europei dopo la Svezia del 1992. I ragazzi di Coleman devono affrontare ora una dura sfida contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo, ma potrebbero avere il coraggio di sognare in grande, con quel trofeo prestigioso tra le mani.

Mentre le prestazioni e i risultati sono il pane ed il burro di qualsiasi squadra di calcio, il Galles ha dimostrato che lo spirito di squadra e di solidarietà possono valere anche un lungo cammino di avvicinamento al successo. Non a caso, la federazione calcistica gallese ha come mantra una frase che incarna lo spirito del suo popolo e sicuramente anche quello della sua nazionale: “insieme, più forti”. Il terzino Chris Gunter ha descritto l’anima della sua squadra come indistruttibile. E si vede sul campo, perche i ragazzi del Galles lavorano instancabilmente ognuno per il bene dell’altro. Tanto quanto basta per renderli difficilmente superabili.

I draghi si sono dimostrati impressionanti contro il Belgio. E anche se il suo personale quarto di finale non rimarrà negli annali calcistici, finora l’impatto e il talento di Gareth Bale non possono essere sottovalutati. C’erano un sacco di aspettative a pesare sulle sue spalle e lui non le ha deluse. Attualmente ha messo in rete tre palloni, conducendo il suo nome nella parte alta della classifica capocannonieri dove spadroneggia Griezmann con quattro marcature. Le stesse che avrebbero potuto assegnare al giocatore piu costoso del mondo se avessero considerato l’autorete dell’Irlanda del Nord propiziata da un suo cross.

Ma che dire di Coleman? Il commissario tecnico della nazionale gallese ha fatto di questa squadra una macchina insormontabile che funziona alla perfezione. Sotto la sua guida c’è un gruppo che sembra poter battere chiunque. Ad eccezione della sconfitta subita nei gironi contro i cugini inglesi, ogni sostituzione e ritocco tattico apportato da Coleman ha di fatto avuto un impatto positivo, compresi gli ingressi da gol di Hal Robson-Kanu e Sam Vokes rispettivamente contro Slovacchia e Belgio. Il contratto del coach scadrà nel 2018, ma la sua reputazione è salita vertiginosamente e, di certo, non ci sarà carenza di acquirenti.

All’inizio della competizione tutti i discorsi si incentravano sulla stella del Real Madrid e la gente si chiedeva da quali altri piedi sarebbero potute arrivare le segnature. Eppure, ci sono molti altri giocatori in rosa ad aver messo il nome sul taccuino dell’arbitro. Teoria confermata dai dati, che parlano di un Galles tra le prime posizioni della classifica dei gol fatti (10 per ora).

Dopo aver vinto il suo girone, dopo aver battuto l’Irlanda del Nord agli ottavi e i favoriti per il trionfo finale del Belgio, i Draghi affronteranno un Portogallo non eccessivamente convincente, arrivato ad un passo dalla finale senza vincere una partita nei tempi regolari. Certamente un aspetto favorevole rispetto alla situazione che si sarebbe presentata nell’altra parte del tabellone, con Germania, Francia e Italia. Una tra le due sarà certamente finalista, ma il Galles ha un sacco di ragioni per credere in se stesso. E se il Galles riuscisse a ribaltare tutti i pronostici sugli Europei 2016?

The post E se la favola Galles trionfasse agli Europei? appeared first on FANTACALCIO NEWS.

Visita il sito :

E se la favola Galles trionfasse agli Europei?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.